Utero in affitto, il no della Cassazione alla maternità surrogata

Ipsoa25/11/2014 –  Alberto Figone – Avvocato in Genova e Docente alla Scuola di specializzazione per le professioni legali di Genova

L’ordinamento italiano, per il quale madre è colei che partorisce (art. 269 comma terzo c.c.) contiene, all’art. 12 comma sesto della l. 40/2004, un espresso divieto della surrogazione di maternità, ossia della pratica per cui una donna si presta ad avere una gravidanza e a partorire un figlio per un’altra donna. Il divieto, la cui violazione è penalmente sanzionata, è ispirato al rispetto dell’ordine pubblico, venendo in rilievo la dignità umana della gestante e l’istituto dell’adozione, con il quale la surrogazione di maternità si pone oggettivamente in conflitto.

Una risposta a “Utero in affitto, il no della Cassazione alla maternità surrogata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...